Comunhão dos Santos,Comunión de los Santos, Communion of Saints, Comunione dei Santi

sábado, 19 de fevereiro de 2011

IL PURGATORIO


                                 Le Anime del Purgatorio  nei Santini  
Le immagini  vengono prodotte in una varietà di impostazioni: in genere in basso si osserva sempre il gruppo di anime avvolte nel fuoco, che elevano preghiere e suppliche perché vengano sciolte dal fuoco.
In alcuni santini si osserva che l'Anima purificata viene affidata a Gesù Crocifisso sulla Croce, ed ha guide sicure che l'accompagnano  davanti a Dio.  Queste sono l'Angelo Custode, gli Angeli del Paradiso, in alcune immagini ci sono figure di Santi e in tanti santini c'è anche la Madonna stessa.
Gli Angeli sono rappresentati  mentre additano alle Anime già purificate il Sangue Preziosissimo del Cristo Crocifisso, (coronato in alcune immagini dal  Padre e dallo Spirito Santo) ricevuto ai lati della Croce dai due Angeli Tedofori  che sorreggono il calice ai lati della  Croce  o nell'atto di preparare un'Anima all'ascesa al cielo.
            
                                  Il Purgatorio
La fede cristiana insegna che il Purgatorio è un luogo di transito ove le Anime espiano le loro colpe e si preparano per il Paradiso. Immediatamente dopo la morte chi si troverà in stato di grazia avrà la felicità eterna. Non sempre però l'ingresso nella gloria di Dio è immediato.
Per poter vedere Dio, bisogna essere perfetti, amare Dio con amore puro. Può darsi invece che si sia abbandonato il peccato, senza averne espiato tutta la pena; e può darsi anche che l'amore di Dio sia mescolato con imperfezioni. In questo caso occorrerà attraversare una fase di purificazione, prima di andare vicini a Dio.
Questo processo di purificazione è appunto ciò che chiamiamo Purgatorio. Il Purgatorio è un segno dell'amore di Dio per noi, che anche dopo il pellegrinaggio terreno ci consente di purificarci. 
E' il grande amore di Dio che ci aiuta a capire perché le Anime trovino addirittura la gioia nella loro sofferenza. Sono immerse nella sofferenza, ma nello stresso tempo nella gioia. Anzi, se le loro sofferenze sono più dolorose di quanto sia possibile immaginare, si può dire la stessa cosa per la loro gioia. Prima di tutto perché hanno ormai la certezza assoluta di essere arrivate alla salvezza eterna.
Il Purgatorio non è un luogo, ma una condizione dell'anima, ormai svincolata dallo spazio e dal tempo, realtà che fanno parte solo di questo nostro mondo terreno. Non è possibile invece descrivere come sono realmente le pene del Purgatorio. Si presume che sia una sofferenza spirituale. La sofferenza dell'anima che aspira ad andare incontro a Dio, a stare alla sua presenza, e deve esserne momentaneamente separata.
DE:http://xoomer.virgilio.it/meancona/purgatorio.htm

Sem comentários:

Enviar um comentário